#1 VERSO SOCHI 2014 - MEN

 

Eccoci qui!

 

Tutti pronti e in prima fila per gustarsi una delle stagioni più emozionanti degli ultimi tempi.

 

Siamo al termine del quadriennio olimpico e curiosi vogliamo conoscere l’esito di stagioni così entusiasmanti in cui nelle arene sono state vissute performance mozzafiato da parte dei migliori pattinatori di questi ultimi anni.

 

Vorrei elencare tutti loro. Uno per uno e ricordare quali gesta sono stati in grado di compiere e quali perle del pattinaggio di figura ci hanno donato.

 

Facciamo qualche nome.

 

Evgeni Plushenko, dalla Russia, lo Zar! Un talento di carisma e tenacia. Ha ammaliato miliardi di spettatori con il suo sguardo di ghiaccio e la sua costanza tecnica. Mente fredda, cuore caldo.

 

 

Patrick Chan, from Canada, l’emblema della morbidezza e del talento. Uno dei primi a meritarsi 10 nel punteggio dei Components, il massimo. Una fluidità impressionante, una tecnica strabiliante, la capacità di far apparire tutti gli sforzi e le difficoltà atletiche come le cose più naturali al mondo. Chi non farebbe un Quadruplo Toe Loop prima di inzuppare i biscotti nella tazza del latte ogni mattina per colazione?!

 

Poi, per simpatia soprattutto, Javier Fernandez. È comparso così all’improvviso e sembrava, a primo acchito, fuori luogo. Uno spagnolo per la specialità singoli maschili? Una cosa abbastanza inusuale. E Javier, zitto zitto, prima alla corte di Morozov, che ha fatto emergere il suo lato estroverso, e poi sotto l’ala maestra di Brian Orser ha sbalordito il mondo con la sua simpatia, eleganza e raffinatezza. E’ così, infatti, che appare ora nella sua evoluzione come atleta.

 

Ci sarebbero innumerevoli altri atleti da ricordare. Nomi da fare e circostanze incredibili da menzionare.

Ma pensandoci così, su due piedi, sono stati questi i primi nomi che mi sono balzati alla mente.

Sarà perché sono quelli che mi hanno lasciato a bocca aperta più facilmente? Perché troppe volte, vedendo le loro performance, mi sono battuto la testa chiedendomi se fosse possibile avere così tanto tutto concentrato in un solo atleta?

 

 

 

I Grand Prix sono iniziati e già ci stiamo accorgendo della preparazione di ognuno e di chi, ancora, nasconde le proprie carte che giocherà esclusivamente a febbraio!

 

Cosa dire....

Io sono qui e voglio raccontarvi cosa si vede dal mio punto di vista. Voglio farvi partecipi dei pensieri che mi scorrono in testa di fronte al palcoscenico dell’ISU, il mondo del pattinaggio sul ghiaccio.

Magari non entrerò particolarmente nei dettagli tecnici, non elencherò liste di punteggi e di record. Ma siate sicuri che farò il possibile per trasmettervi la passione e l’amore che ho per questo sport.

 

A presto

 

Fabrizio