La finestra sul mondo di Maria Gabriella

Art on ice, lo spettacolo che vi incanterà

art on ice fotoArt on ice è la produzione di maggior successo del pattinaggio di figura in tutto il mondo. Nel 1995 Art on Ice era soltanto un sogno irrealizzabile. Oggi il sogno è diventato realtà e i suoi spettacoli sono seguiti in tutto il mondo. Sembra quasi una favola che ha saputo incantare gli spettatori di tutte l’età con il tocco magico del ghiaccio. Il rapporto che si crea tra gli artisti e il pubblico grazie alla musica, al ballo e al canto rende eterno questo show. Art on ice è una storia di successo che si basa sulla creatività e sulla varietà delle sue performance. Non importa se sia una diva ad animare la pista o un tenore che canta, la coreografia di art on ice rimane un gioco colorato di atleti e di grandi personaggi della musica. Anno dopo anno questo grande show sorprende i suoi fans con innovazioni nelle scenografie e nelle luci. Come da copione siamo giunti ad un altro appuntamento con art on ice che quest’anno ha fatto il sold out in tutte e 3 le tappe. È partito il 2 febbraio a Zurigo all’Hallenstadium con replica il 5 a Losanna e si è concluso il 17 febbraio a St.Moritz.

Quest’anno lo show ha saputo convergere sia musica classica che pop insieme alle stelle del pattinaggio internazionali. La voce di Tinkabelle e dei Simply Red, le mani magiche della piccola pianista Emily Bear e il corpo di ballo, hanno fatto da sfondo per i 2 primi appuntamenti sia durante che dopo lo spettacolo. Questo dimostra anche che art on ice sta diventando un palcoscenico e un trampolino di lancio per tutti gli artisti che hanno voglia di divertirsi e di far divertire.

Ma il vero fiore all’occhiello è stato il cast composto da grandi pattinatori: “Sarah Meier, Stephane Lambiel, Miki Ando, Florent Amodio”.

Si sono cimentati in programmi nuovi e vecchi. Infatti Lambiel ha proposto 2 nuovi programmi, in uno è esibito sulle note di My body is a cage, suonata al piano dalla piccola pianista Emily Bear e nell’altro ha eseguito una coreografia sulle note di Something Got Me Started cantata da Mick Hucknall .

Inoltre, il giovane lambiel si è anche cimentato come cantate durante il mega party organizzato per gli ospiti e per i numerosi fans che hanno acquistato un vip-packages. Ebbene si, chiunque volesse poteva comperare anche un biglietto speciale che comprendesse spettacolo e cena a fine serata. Questo rende Art on Ice molto di più di un semplice galà di pattinaggio artistico, in quanto coinvolge gli spettatori e li rende partecipi di una festa che conclude la serata.

Non da meno è stata la conclusione di questa favolosa fiaba lo scorso 17 febbraio a St.Moritz dove Sarah Meier, Stéphane Lambiel, Carolina Kostner, Isabelle Delobel, Olivier Schoenfelder, Tatiana Volosozhar, Maxim Trankov e la coppia d’artistico, Anna Cappellini - Luca Lanotte, hanno regalato un gran finale d’opera, su una pista allestita all’aperto.

Il tema principale è stato “una notte all’opera” dove i pattinatori si sono esibiti su note classiche e la speciale atmosfera del lago ghiacciato di St. Moritz ha contribuito ha rendere memorabile questo show.

“Una notte all’opera” ha rappresentato anche una sfida per tutti gli artisti che hanno dovuto fare danzare con una temperatura di -20°.

Dopo lo Ice Skating Galà, gli ospiti si sono regali un momento di relax sotto la tenda riscaldata, allestita per la serata, dove hanno consumato un aperitivo e una deliziosa cena.

L’atmosfera è stata anche riscaldata dalla voce di Erkan Aki e dalla console del Dj fino a tarda notte. Art on ice diventa così, un intero pacchetto di intrattenimento che suscita gioia e divertimento a 360°.