Il Pattinaggio di figura sul ghiaccio dal vivo

VIAGGIARE IN EUROPA SEGUENDO LE COMPETIZIONI INTERNAZIONALI DI PATTINAGGIO DI FIGURA

E’ possibile ed è una esperienza per certi versi unica. Caratterizzata a tutto oggi da limiti di spazio e di calendario. Innanzitutto, salvo casi isolati (l’edizione dei Mondiali 2002 programmata e poi annullata in Brisbane – Oceania), si tratta di località comprese nell’emisfero settentrionale del Pianeta (Europa, Nord-America, Cina e Giappone). In secondo luogo parliamo di competizioni concentrate in un arco di tempo definito: i Campionati Europei nella seconda quindicina di Gennaio, i Giochi Olimpici (ogni quattro anni) nella seconda quindicina di Febbraio ed i Mondiali nella seconda quindicina di Marzo. In via eccezionale nel 2011, in seguito al disastro dell’11 Marzo in Giappone, i Mondiali previsti in Tokyo dal 21 al 27 del suddetto mese, sono stati posticipati alla settimana dal 24 Aprile al 1° Maggio nella capitale della Russìa, Mosca.

 

{gallery}/citta_europa/1{/gallery}

 

A parte quello olimpico, i programmi aperti al pubblico degli altri due eventi sopra citati si sviluppano in linea generale nel corso della settimana, dal martedì alla domenica pomeriggio con il gala di chiusura. Le gare di qualificazioni occupano i primi pomeriggi, mentre le finali delle quattro discipline interessano in linea generale la fascia serale (dalle ore 18:30 alle ore 22:15 circa), : mercoledì la finale delle coppie di artistico, giovedì quella del singolo uomini e venerdì quella della danza su ghiaccio; il pomeriggio del sabato (13:30 / 17:00 circa) è dedicato alla finale del singolo donne. In Berna (Svizzera) nel Gennaio del 2011, in occasione dei Campionati Europei, il suddetto calendario ha subito una modifica da parte degli organizzatori, che hanno spostato la finale delle coppie di artistico al giovedì sera in luogo di quella del singolo uomini dirottata nella sera di sabato.

 

 

 

{gallery}/citta_europa/2{/gallery}

 

 

In ogni caso, a parte i super appassionati che assistono anche agli allenamenti programmati lungo tutta la giornata sulla pista di appoggio, in linea di massima la mattina ed il primo pomeriggio possono essere dedicati alla visita delle località che ospitano le competizioni. In Europa buona parte delle capitali (Parigi, Vienna, Budapest, Praga, Mosca, Varsavia, Helsinki …) oltre ad una serie di città non capitali, ma dotate di strutture ed organizzazioni valide nel settore: Milano, Torino, Nizza, Losanna, Sheffield, Birmingham, Monaco di Baviera, Dortmund, Malmoe, San Pietroburgo….). Il gala della domenica pomeriggio (orario in linea di massima 14:15 / 16:30) può creare in alcuni casi disagi sulle coincidenze di treni od aerei per il rientro serale, con il rischio di dover trascorrere in trasferta anche la notte tra domenica e lunedì.

 

 


{gallery}/citta_europa/3{/gallery}

 

 

Quelli legati al pattinaggio di figura sono viaggi turistici in linea di massima al di fuori di periodi di festività internazionali, per cui si viene a contatto spesso con la realtà quotidiana operosa delle comunità ospitanti. E’ possibile optare anche per pacchetti viaggio/soggiorno/biglietti stadio del ghiaccio limitati al lasso di tempo venerdì/domenica, con la possibilità di assistere comunque a due (se non tre) finali su quattro ed al gala di chiusura.

PIROETTE, in occasione delle edizioni 2012 dei Campionati Europei che si svolgeranno in Sheffield (Gran Bretagna), e soprattutto dei Campionati Mondiali che la turnazione Europa / Nord America / Asia-Giappone ha previsto nel nostro Continente, e precisamente in Nizza (Francia), pensa di elaborare e di segnalare interessanti occasioni di trasferta.

Nizza non è lontana dal distretto Biellese e, nella seconda quindicina di Marzo, oltre che nello stadio del ghiaccio (ricavato nel Palazzo delle Esposizioni), potrebbero essere gradevoli le emozioni da provare sulla Promenade des Anglais, il lungo mare in Nizza.

 

 

 


{gallery}/citta_europa/4{/gallery}